ROBERTO MORDACCI

Il filosofo Roberto Mordacci (Milano, 1965) è professore ordinario di Filosofia Morale e preside della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, che ha contribuito a fondare nel 2002 insieme a Massimo Cacciari, Edoardo Boncinelli, Michele di Francesco e Andrea Moro. Dal 2007 al 2012 è stato membro del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze per la Vita della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2016 è membro della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Si è dedicato in particolar modo a temi legati alla bioetica, neuroetica, etica pubblica e ragioni morali. Tra i suoi interessi più recenti, la disciplina della Film and Philosophy: la riflessione su come i film possano fare filosofia. In questo contesto ha dato vita al Laboratorio di Filosofia e Cinema presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, conduce la rubrica Al cinema col Filosofo su TgCom24 e la rubrica Imparare ad amare i film all’interno di Cinematografo Estate (2015) su Rai 1. Ha pubblicato per Mondadori il volume Al cinema con il filosofo. Imparare ad amare i film (2015) e per Carocci Come fare filosofia con i film (2017). Ha scritto, tra gli altri, Una introduzione alle teorie morali (Feltrinelli, 2003), La vita etica e le buone ragioni (Bruno Mondadori, 2007), Elogio dell’Immoralista (Bruno Mondadori, 2009), Rispetto (Raffaello Cortina, 2012) e La condizione neomoderna (Einaudi, 2017).